Loading icon Loading

L’attuale fase di calo delle quotazioni del rame 3 mesi dollaro/ton Lme, sono influenzate dai timori di una recessione mondiale che continuano a crescere e a frenare le prospettive della domanda del metallo.

Il brusco calo arriva tra le continue preoccupazioni che la Cina, che rappresenta la metà del consumo mondiale, non si riprenda rapidamente dalle chiusure legate a Covid e mentre l’aumento dei costi energetici pesa sull’economia europea e l’inflazione statunitense a cascata minaccia una recessione nella più grande economia del mondo.

Tuttavia, per i professionisti degli acquisti, che necessitano di approvvigionarsi con contratti mensile dai propri fornitori, potrebbe essere una buona occasione da non farsi sfuggire.

Cosa aspettarsi sul fronte tecnico
La salita del rame (partita dai minimi di marzo 2020), dopo al formazione di nuovi minimi dal 2014, ha raggiunto per ben 2 volte il livello di prezzo in area 10.850 dollari/ton (10/05/2021 e 07/03/2022), andando a formare quello che gli esperti di analisi tecnica chiamano doppio massimo (double top).

Questo pattern di prezzo (di inversione al ribasso) è stato completato alla violazione della trigger line a quota 8.790 dollari/ton, facendo sprofondare i prezzi verso il target minimo di questa figura a quota 6.955 dollari/ton (toccato con massima precisione).

Analizzando il grafico mensile, è possibile osservare come l’ultima candela (quella di luglio), dopo aver toccato il target del pattern (a 6.955 dollari/ton) stia lasciando una lunga ombra (dal minimo i prezzi stanno decisamente reagendo).

Questo movimento potrebbe dare prime indicazioni di potenziali rimbalzi tecnici, che darebbero un po’ di respiro all’attuale discesa delle quotazioni londinesi. Sicuramente non da tralasciare anche l’ultimo ritracciamento di Fibonacci (61.8% – dal minimo a 4.369 dollari/ton di marzo 2020 al massimo a 10.841 dollari/ton del marzo 2022) che fornisce un’ottima zona di supporto ai prezzi (area 6.850 dollari/ton).

Un possibile target del potenziale rimbalzo può essere stimato a circa 1.000 $/ton dai prezzi attuali (7.440 dollari/ton 15:56 GMT+2) quindi verso area 8.500 dollari/ton, senza invertire per il momento l’attuale tendenza negativa valida dai massimi del marzo 2022.

La stagionalità conferma il quadro tecnico
Prima di analizzare il quadro stagionale, è opportuno specificare alcuni concetti.
Per chi opera con le materie prime un elemento rilevante è costituito dalla stagionalità della materia prima oggetto delle nostre attenzioni, ossia i periodi dell’anno in cui statisticamente una determinata commodity sale o scende.

Queste variazioni sistematiche sono collegate a fattori particolari quali possono essere ad esempio il meteo per i cereali o la richiesta di materia prima fisica da parte di un determinato stato ad esempio in corrispondenza di festività religiose (vedi ad esempio l’aumento di richiesta di oro fisico in corrispondenza delle festività indiane o cinesi – come la minor richiesta di metalli durante il capodanno cinese).

Come in precedenza scritto si parla di statistica e quindi non è detto che le variazioni si ripetano sempre allo stesso modo con il passare del tempo, sarà quindi più che opportuno non affidarsi solo a questo strumento, ma abbinargli indicatori esterni al fine di aumentarne l’affidabilità.

Detto ciò la stagionalità presentata da Commodity Evolution ha una storicità di 30 – 15 – 10 – 5 anni. In effetti, tralasciando il periodo intermedio a 15 anni, gli altri orizzonti temporali (30 – 10 – 5 anni) si muovono in sincronia. Le prime settimane del mese di luglio, le quotazioni hanno storicamente un comportamento medio discendente per poi potenzialmente recuperare terreno dalla seconda parte del mese.

 

Resta sintonizzato con Commodity Evolution per ottenere aggiornamenti fondamentali sul mercato industriale.

Se non sei abbonato e vuoi usufruire in pieno dello potenzialità della piattaforma puoi richiedere una prova gratuita dei nostri servizi per 2 settimane Prova Gratuita oppure contattaci per ricevere maggiori informazioni Contattaci