Loading icon Loading

I prezzi domestici dei coils laminati a caldo sono diminuiti in Europa settentrionale a causa della limitata attività di acquisto. Gli HRC del Nord Europa sono stati valutati in calo di 10 euro a 1265 euro/ton franco fabbrica Ruhr.

Sebbene ci siano state poche offerte ufficiali a 1300-1330 euro/ton franco fabbrica Ruhr, queste sono state considerate non praticabili dai compratori. Fonti di mercato hanno stimato prezzi raggiungibili a 1250-1280 euro/ton franco fabbrica Ruhr, con scenari di discesa maggiore nel breve termine a 1200 euro/ton franco fabbrica.

I compratori di tutta Europa si sono trattenuti dal fare nuovi accordi perché credono che i prezzi possano scendere ulteriormente.

I compratori hanno scorte sufficienti e preferiscono aspettare che i prezzi scendano prima di fare qualsiasi accordo. La domanda dei consumatori è bassa, in particolare nel settore automobilistico. Anche con gli alti costi energetici e altri costi di produzione, il prezzo di 1200 euro/ton franco fabbrica dovrebbe essere abbastanza alto da coprire i costi e dare un margine.

Sembra che tutti i produttori, sia europei che d’oltremare, siano alla ricerca di ordini, il che significa alla fine prezzi più bassi. Attualmente la domanda è debole a causa del minore consumo automobilistico. Ma questa situazione è stata causata, tra le altre ragioni, dal fatto che alla fine dello scorso anno le aziende automobilistiche e affini hanno acquisito tutto il materiale disponibile a causa dell’aumento dei prezzi dell’acciaio. Gli acquirenti, inoltre, hanno ancora buoni livelli di scorte. Quindi ci si aspetta un ulteriore calo.

I coils laminati a caldo importati in Nord Europa sono stati valutati a 1.125 euro/ton CIF Anversa. I prezzi interni in Italia sono rimasti stabili il 3 maggio, ma la situazione è simile a quella del nord Europa e il sentimento ribassista ha prevalso sul mercato. Le offerte competitive delle importazioni hanno contribuito al sentimento al ribasso nell’Europa meridionale.

Gli HRC in Italia sono rimasti invariati a 1.175 euro/ton franco fabbrica Italia. Le offerte ufficiali in Italia erano di 1.200-1.250 euro/ton franco fabbrica e i prezzi raggiungibili sono stati riportati a 1.150-1.180 euro/ton franco fabbrica.